fbpx

 Sei una sposa #nofilter? Il make up sposa dice moltissimo di te e della tua personalità!

Il wedding code 2022 ha come parola chiave la trasparenza e la semplicità, per un giorno del sì senza filtri, o come vuole il linguaggio social #nofilter. E così anche in fatto di make up sposa la tendenza per l’anno appena iniziato è quella di dire no al tormentone del contouring e sì a quello dello strobing.

Coprire o scoprire: questo è il problema, o meglio la differenza tra i due approcci. Due filosofie per due tipi di donne diversi.

Ma tu che tipo di sposa sei: natural chic o super accessoriata?

Make up sposa di tendenza per il 2022

Abiti impalpabili, trasparenze e ricami a nudo sulla pelle, pettinature meno pompose e sfumature poco vibranti: la tendenza wedding 2022 punta al vedo-non-vedo ed alla semplicità.

Va da sé che anche il make up non può che seguire questo trend. Al contouring, ossia l’arte di scolpire i lineamenti usando il pennello per ridisegnarne le zone d’ombra, si affianca lo strobing, una tecnica diversa che punta a mettere in luce le sporgenze.

Make up sposa 2022: via libera alla luminosità

Un make up che punta tutto sulle luci, che riduce le ombre  creando dei flash nelle zone in primo piano del viso.

Dalla fronte agli zigomi è possibile minimizzare i difetti puntando i riflettori sui pregi, cioè scegliendo ad arte quali punti del viso far risplendere.

Come fare? Basta conoscere i giusti trucchi del mestiere (in tutti i sensi) ed affidarsi a make up artist qualificati:

  • Creme illuminanti,
  • colori iridescenti
  • prodotti effetto bagnato

Il mood del trucco per la sposa del 2022 vuole occhi, labbra e guance con tonalità neutre e la pelle in primo piano con consistenze leggere. Le lentiggini ad esempio sono da esaltare non da coprire. Così’ si scopre il bello di ogni donna

Ma come regolarsi con quei piccoli difettucci?

Semplicità e naturalezza però riducono il potere di camuffamento dei difetti del make up, una variabile da tener presente in caso di difetti importanti. Il contouring invece usa texture più coprenti per avere una base più uniforme da scolpire e colori più intensi per creare i chiaroscuri.

Il consiglio è sempre quello di preparare la pelle molto in anticipo, anche sei mesi prima, rivolgendosi agli esperti, per evitare le sorprese dei trattamenti dell’ultimo minuto.

Anche una dieta sana e un ’idratazione costante possono migliorare qualunque performance di cosmesi.

Il make sposa non deve cambiare il viso di una donna, ma esaltare il suo aspetto naturale. “Che donna sono?” è la base di ogni prima prova trucco. Il lavoro che verrà fuori dal passo a due con un professionista è un dialogo che armonizza tecnica e psicologia. Sognare è indispensabile quanto sentirsi se stesse.

E tu che sposa sei? Sbarazzina e natural chic, perfetta per un look senza coperture o precisa e multisfaccettata come un gioco di luci ed ombre? Raccontaci la tua sfumatura!